Moscardino

Classe: mammalia | Ordine: rodentia | Famiglia: gliridae | Specie: muscardinus avellanarius

Moscardino

Generalità e morfologia:
Il moscardino appartiene alla famiglia dei roditori e per le sue dimensioni molto ridotte è chiamato anche “nocciolino”. Il moscardino infatti è lungo in media dai 6 agli 8 centimetri se si misura solo il corpo. La lunghezza raddoppia se nella misurazione si considera anche la coda. Il pelo varia dal fulvo al marrone, mentre la pancia è color crema. Ha la testa piccola e tozza, le orecchie tonde e gli occhi molto grandi. E’ dotato di vibresse intorno al naso sporgente. Le dita sono lunghe e robuste per consentire al moscardino di arrampicarsi anche nei posti più impervi. Ha 20 denti di cui un incisivo, un premolare e tre molari per ogni emi-arcata. Pesa non più di 15 grammi che diventano 30 nel periodo immediatamente precedente al letargo a causa delle riserve di grasso corporeo che incamera per poi utilizzarle durante l’inverno. Il moscardino vive principalmente di notte: riposa durante il giorno ed esce dopo il tramonto per procurarsi da mangiare. Va in letargo con l’arrivo dei primi freddi ad ottobre e si risveglia con l’arrivo della primavera a marzo. Si nutre principalmente di vegetali, germogli, semi e frutti ma, non disdegna cibi molto proteici come insetti e larve.

 

Habitat:
L’habitat ideale del moscardino e nella fascia intermedia tra pianura e montagna al di sotto del 1500 metri. Predilige i boschi, i roveti ed i noccioleti. Si rifugia sugli alberi su cui si arrampica grazie agli arti dotati di unghie molto forti e difficilmente si avventura sul suolo dove potrebbe cadere nelle grinfie dei predatori.

Distribuzione:
Vive nelle regioni dell’Asia Minore e in Europa, escluse le zone più fredde.

Riproduzione:
Il moscardino si accoppia nel periodo che va da marzo a settembre. La gestazione della femmina dura in media 25 giorni, trascorsi i quali vengono alla luce dai 3 ai sei piccoli. Subito dopo la nascita i piccoli del moscardino sono ciechi e sordi. Lo svezzamento avviene dopo due mesi e la maturità sessuale sarà raggiunta solo dopo il primo periodo di letargo. Il moscardino in media vive 3 anni.

Schede Mammiferi