Tag: Rodentia

Caratteristiche:
L’ordine dei roditori comprende circa 34 famiglie, suddivise in 354 generi e 1687 specie. Si tratta dell’ordine più numeroso tra i mammiferi attualmente esistente. Le dimensioni degli esemplari variano a seconda della specie, ma solitamente hanno dimensioni modeste che vanno dai 6 centimetri ai del topo africano fino agli 80 chili dei capibara, considerato il più grande roditore vivente. Il termine roditore proviene dal latino ‘rodere’, ovvero rosicchiare, e si riferisce alla caratteristica dentatura tipica dei roditori con gli incisivi più pronunciati rispetto agli altri denti, utilizzati per rosicchiare qualsiasi materiale. Gli incisivi dei roditori crescono continuamente per sopperire all’usura del tempo. I roditori sono nella maggior parte dei casi onnivori, si nutrono di insetti, pesci e mammiferi, ma anche foglie, erbe, frutta, cortecce e semi.

Habitat e riproduzione:
I roditori vivono praticamente in tutto il mondo. L’unica eccezione è rappresentata dall’Antartide, dove nonostante tutto non sono mai riusciti ad adattarsi. I roditori sono gli unici mammiferi ad aver colonizzato l’Oceania senza essere stati introdotti dall’uomo. In base alla specie i roditori sono stati capaci di adattarsi ad ogni genere di habitat naturale, da deserto alle paludi. Alcune specie si sono adattate anche a vivere nell’acqua. In generale i roditori sono comunque degli ottimi nuotatori.

Riproduzione:
I roditori sono animali estremamente prolifici . Per far fronte all’alto tasso di mortalità le femmine di molte specie, infatti, sono in grado di portare a termini più gravidanze nell’arco di un anno con gestazioni molto brevi. Nel caso del criceto dorato, ad esempio, la gestazione è di appena due settimane. Anche la maturità sessuale viene raggiunta molto presto e i piccoli a pochi mesi dalla nascita sono già in grado di riprodursi. L’aspettativa di vita dei roditori non è molto alta, ma anche in questo caso occorre distinguere tra le varie specie. I piccoli roditori vivono in media due anni, mentre i grossi roditori raramente raggiungono i trenta anni di vita. L’unica eccezione è rappresentata dal etero cefalo glabro che può vivere fino a ventotto anni.

Specie:
I roditori sono solitamente divisi in tre grandi gruppi differenziati dalla forma delle mascelle. Si tratta degli Sciuromorfi, dei Miomorfi e degli Istricomorfi. Dell’ ordine dei roditori fanno parte specie molto conosciute come i ratti, i topi e gli scoiattoli, ma anche specie più limitate e dall’areale meno esteso.

Caratteristiche:
L’ordine dei roditori comprende circa 34 famiglie, suddivise in 354 generi e 1687 specie. Si tratta dell’ordine più numeroso tra i mammiferi attualmente esistente. Le dimensioni degli esemplari variano a seconda della specie, ma solitamente hanno dimensioni modeste che vanno dai 6 centimetri ai del topo africano fino agli 80 chili dei capibara, considerato il più grande roditore vivente. Il termine roditore proviene dal latino ‘rodere’, ovvero rosicchiare, e si riferisce alla caratteristica dentatura tipica dei roditori con gli incisivi più pronunciati rispetto agli altri denti, utilizzati per rosicchiare qualsiasi materiale. Gli incisivi dei roditori crescono continuamente per sopperire all’usura del tempo. I roditori sono nella maggior parte dei casi onnivori, si nutrono di insetti, pesci e mammiferi, ma anche foglie, erbe, frutta, cortecce e semi.

Habitat e riproduzione:
I roditori vivono praticamente in tutto il mondo. L’unica eccezione è rappresentata dall’Antartide, dove nonostante tutto non sono mai riusciti ad adattarsi. I roditori sono gli unici mammiferi ad aver colonizzato l’Oceania senza essere stati introdotti dall’uomo. In base alla specie i roditori sono stati capaci di adattarsi ad ogni genere di habitat naturale, da deserto alle paludi. Alcune specie si sono adattate anche a vivere nell’acqua. In generale i roditori sono comunque degli ottimi nuotatori.

Riproduzione:
I roditori sono animali estremamente prolifici . Per far fronte all’alto tasso di mortalità le femmine di molte specie, infatti, sono in grado di portare a termini più gravidanze nell’arco di un anno con gestazioni molto brevi. Nel caso del criceto dorato, ad esempio, la gestazione è di appena due settimane. Anche la maturità sessuale viene raggiunta molto presto e i piccoli a pochi mesi dalla nascita sono già in grado di riprodursi. L’aspettativa di vita dei roditori non è molto alta, ma anche in questo caso occorre distinguere tra le varie specie. I piccoli roditori vivono in media due anni, mentre i grossi roditori raramente raggiungono i trenta anni di vita. L’unica eccezione è rappresentata dal etero cefalo glabro che può vivere fino a ventotto anni.

Specie:
I roditori sono solitamente divisi in tre grandi gruppi differenziati dalla forma delle mascelle. Si tratta degli Sciuromorfi, dei Miomorfi e degli Istricomorfi. Dell’ ordine dei roditori fanno parte specie molto conosciute come i ratti, i topi e gli scoiattoli, ma anche specie più limitate e dall’areale meno esteso.



Scoiattolo artico

Molti conoscono solo alcune specie di scoiattoli ma pochi riconoscono o hanno visto lo Spermophilus parryii, ovvero lo scoiattolo dell’artico. Un simpatico mammifero che scava tane per proteggersi e allo stesso tempo salvaguardia l’ambiente. Un piccolo mammifero nato per vivere nella zona dell’artico, alcune popolazioni dell’Alaska purtroppo utilizzano la sua pelle per fare il...
Leggi l'articolo

Topo comune

Generalità e morfologia: Il topo comune, detto anche ‘topolino delle case’ è un piccolo roditore appartenente alla famiglia dei Muridi. E’ tra i roditori la specie più diffusa al mondo e si trova in quasi tutti i paesi. E’ lungo all’incirca 20 centimetri, metà dei quali rappresentati dalla coda, e pesa tra i 10...
Leggi l'articolo

Scoiattolo volante

Noto anche con il nome di Petaurista elegans, si tratta di uno scoiattolo ben noto nel Nepal orientale e nel sud est della penisola malese. E’ presente anche in alcune località del Vietnam, sulle isole di Sumatra, Giava e del Borneo. Fa parte della famiglia degli Pteromini che comprende la bellezza di 44 specie...
Leggi l'articolo

Tamia striato

Si tratta di un simpatico roditore detto anche Chipmunk orientale. Simile sotto diversi aspetti allo scoiattolo che comune, abita prevalentemente nell’America nordorientale, per quanto ad oggi sia ben noto ed amato anche in Europa. Aspetto: A caratterizzare questo piccolo scoiattolo sono le sue striature. Per riconoscerlo sarà sufficiente individuare cinque righe nere che ben...
Leggi l'articolo

Scoiattolo grigio

Il Sciurus carolinensis è meglio noto con il nome di scoiattolo grigio nord americano ma non di rado lo si sente chiamare con il nome di scoiattolo grigio orientale. Questo per poterlo distinguere dalla specie sorella occidentale, il sciurus griseus. La razza è ben distribuita fra America Settentrionale, Australia, Irlanda, Gran Bretagna ed Italia....
Leggi l'articolo

Scoiattolo indiano gigante

Lo scoiattolo indiano gigante fa parte della famiglia Sciuridae, e appartiene alla specie Ratufa Indica. Ad oggi si tratta di una razza particolarmente rara e vulnerabile, erbivora e diurna. Originario dei paesi asiatici si presenta decisamente più lungo e pesante rispetto ai suoi fratelli d’oltremare.  Aspetto: E’ dotato di un’enorme coda pelosa che si...
Leggi l'articolo

Scoiattolo

Acrobati ladruncoli delle foreste, gli scoiattoli hanno il dono di lasciare sempre un bel ricordo ad ogni fuggevole avvistamento fra gli alberi Lo scoiattolo è un mammifero, roditore appartenente alla famiglia degli Sciuridi. Gli scoiattoli hanno una lunghezza compresa tra i 20 e i 50 cm, posseggono una appariscente coda lunga, piatta e ricoperta...
Leggi l'articolo

Ratto

Generalità e morfologia: Il ratto è un roditore appartenente alla famiglia dei Muridi. In natura esistono 56 specie diverse di ratti, ma quelle più comuni sono il ratto nero, detto anche ‘ratto dei tetti’, e il ratto marrone, meglio noto come ‘ratto delle chiaviche’. I ratti arrivano misurare fino a 25 centimetri e possono...
Leggi l'articolo

Procione

Generalità e morfologia: Conosciuto come Racoon negli Stati Uniti, il Procione è un piccolo mammifero appartenente alla famiglia dei Procionidi. La sua altezza totale, comprensiva di una lunga coda, raggiunge un massimo di settanta centimetri per un peso medio di cinque chilogrammi. Il fitto ed ispido pelame che ricopre il corpo assume una colorazione...
Leggi l'articolo

Puma

Generalità e morfologia: Il puma, noto anche come coguaro o leone di montagna, è un mammifero appartenente alla famiglia dei felidi. Nonostante le sue dimensioni il puma viene classificato tra i piccoli felini, di cui è la specie più grande. La parola puma deriva dalla lingua quechua ed era considerato animale sacro per gli...
Leggi l'articolo