Home Razze di cani Dogo argentino

Dogo argentino

Il Dogo argentino è un cane molto affettuoso in particolar modo con i bambini, gli esemplari maschi sono piuttosto dominanti per cui è bene addestrarlo quando ancora è cucciolo. E’ ben consapevole della sua forza, nella caccia si rivela molto astuto e silenzioso, coraggioso e agguerrito.

Dogo Argentino: non può essere per tutti

Chi decide di voler adottare un dogo argentino deve essere ben consapevole a cosa va incontro. Ha bisogno di molto movimento per scaricare le sue energie durante il giorno e per chi è alle prime armi non è consigliabile in quanto il suo carattere è piuttosto aggressivo e dominante.

Forte, possente e feroce, a primo impatto può conferire questa impressione. Non è di sicuro un cane mansueto e docile, ma se lo si addestra a dovere diventa un buon compagno di vita.

Dogo argentino: curiosità

E’ vero che inizialmente gli esemplari ottenuti erano molto aggressivi, ma con il tempo il carattere si è un po’ modificato. Data la sua indole comunque sia aggressiva, è un animale che va sorvegliato con le dovute attenzioni, soprattutto se sono presenti bambini.

In alcuni Paesi è vietato, come l’Australia, Singapore e l’Islanda. Invece per il Regno Unito occorre essere in possesso di una specifica autorizzazione.

Dogo argentino: storia di questa razza

Si tratta di una razza canina molossoide di origine argentina. La selezione venne condotta da un allevatore, il quale voleva creare un incrocio tra mastino e bulldog che fosse perfetto per il combattimento.

Dall’incrocio di queste due razze, nacque il dogo argentino dall’indole aggressiva, capace di resistere ai puma e ai cinghiali.

Nel suo Paese d’origine viene impiegato per eseguire attività venatorie, grazie ad un corpo agile, atletico e ben resistente, mentre in Italia viene impiegato per lo più come cane da guardia e da difesa, raramente per la caccia.

Il suo aspetto

Molti proprietari sono soliti far partecipare il dogo argentino a fiere e mostre data la sua bellezza ed eleganza. Si tratta di un esemplare di taglia medio grande, dotato di una struttura muscolo-scheletrica potente messa in risalto grazie alla pelle aderente al corpo.

Il mantello si presenta bianco, corto, liscio, piacevole al tatto. La sua altezza al garrese per gli esemplari maschi va dai 62 cm ai 68 cm per 45-50 kg di peso, per le femmine invece l’altezza è leggermente più ridotta, nello specifico si attesta intorno ai 60 cm massimo 65 cm per un peso che oscilla sui 40-45 kg.

Gli occhi si possono presentare colore nocciola oppure scuri. Sono distanti tra di loro, la coda è lunga,  le orecchie sono attaccate in alto, l’espressione è dura soprattutto per i maschi.

Dogo argentino: può vivere in casa?

Il Dogo argentino non è fatto per vivere in casa, a meno che non gli si assicurino lunghe passeggiate nel corso del giorno. Ha bisogno di molto spazio, anche se si tratta di un cane che abbaia pochissimo e  può vivere all’esterno, è bene non lasciarlo troppe volte da solo perché tende ad annoiarsi spesse volte e a sentirsi solo.

Per cui prima di decidere di adottarne uno è bene stare attenti alla scelta.

Dogo argentino: un cane dalle mille sfaccettature

Nonostante il suo sguardo feroce, è un cane che lega profondamente con il padrone. Nonostante sia stato selezionato come cane da combattimento, si rivela dolce e affettuoso anche con i componenti della famiglia.

Questo esemplare ama stare all’aperto e fare delle lunghe passeggiate. Come tutti i cani a pelo bianco, il Dogo argentino è esposto alla sordità e il problema si può manifestare a partire dalla terza settimana di vita. Ha una aspettativa di vita di circa 11 anni.

Exit mobile version