Faina

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: mustelidae | Specie: martes foina

Faina

Generalità e morfologia:
La faina, nota meno comunemente come martes foina è un mammifero carnivoro che fa parte della famiglia dei mustelidi. Specie la cui diffusione nel territorio è compromessa e a rischio a causa della caccia da parte dell’uomo. A tutt’oggi è comunque presente in buona parte dell’Europa e nell’Italia peninsulare.

Aspetto:
La sua dimensione standard è di 50 cm al massimo ai quali sono da sommare i 25 cm di coda. Pesa non più di un chilogrammo e da studi recenti sulla storia evolutiva di questo mammifero pare che con il tempo le dimensioni della faina si siano lentamente ridotte.
Molto simile alla martora, da questa si differenzia per questioni di peso (la martora è meno pesante), ma anche e soprattutto per una caratteristica macchia bianca sul petto e sulla gola che nella martora si presenta ben più piccola e di norma screziata di giallo.

Habitat e distribuzione:
La faina è capace di abitare numerosi ambienti vista la sua grande capacità adattiva. Non è raro trovarla in pianura, ma non disdegna nemmeno di vivere in montagna a non più di 2 mila metri d’altezza. In generale però l’habitat che gli è più congegnale sono le foreste, poco distanti da aree abitate dall’uomo. Di norma evita i grandi spazi aperti.
Ad oggi è diffusa in gran parte dell’Europa, con eccezione per l’Irlanda, la Scandinavia, la Gran Bretagna e le Baleari, e la si può incontrare anche in Asia Minore e Centrale e in Manciuria.

Biologia e riproduzione:
La faina ama la solitudine e solo durante il suo periodo riproduttivo vive in piccoli gruppi familiari. Cacciatrice infallibile preferisce muoversi la notte per dar la caccia a topi, conigli, uccelli di piccole dimensioni. Non di rado aggredisce pollai uccidendo tutti i suoi abitanti.

Varietà di colore:
Possiede un pelo corto eppure particolarmente folto. Il colore della pelliccia è di un caratteristico marrone scuro sul dorso, colorazione che va schiarendosi quando si avvicina al muso ed alle guance. Anche le orecchie sono coperte da una peluria chiaro biancastra, mentre la peluria delle zampe è scura, tanto che pare la faina indossi delle piccole calze. Gola e collo in generale sono screziate di bianco, che si estende fin a tutto il ventre e alla parte anteriore delle zampe.

Schede Mammiferi