Furetto

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: mustelidae | Specie: mustela putorius furo

Furetto

Generalità e morfologia:
Il Mustela putorius furo, meglio noto come furetto, è un mammifero carnivoro di media statura, che appartiene alla famiglia dei mustelidi. Un tempo utilizzato per la caccia al coniglio, specialità per la quale il furetto si dimostra particolarmente abile, ad oggi si è diffusa la moda di tenere in casa, a mo di animale da compagnia, questo morbido cacciatore.

Aspetto:
Il furetto convive con l’uomo da almeno duemila anni e la selezione, partendo direttamente dalla puzzola europea, venne inaugurata niente meno che dai greci e dai romani.
Dalle dimensioni medio grandi, il furetto pesa di rado più di un kg se femmina o di 2 kg se maschio. Anche la lunghezza varia fra sessi: la femmina non supera i 40 cm, il maschio invece raggiunge i 60 cm. Caratterizzato da un corpo flessibile ed agile, è dotato proprio come la puzzola, suo parente più prossimo, di arti particolarmente brevi. Vista e olfatto sono davvero sviluppati, esattamente come la dentatura, proprio come richiesto ai carnivori a cinque stelle. 

Carattere:
Anche se addomesticato, il furetto rimane un cacciatore, attitudine che dimostra nel gioco. Animali particolarmente affettuosi o giocano o dormono, o a preferenza si fanno coccolare dal padrone. Non hanno perso la propria aggressività, che si dimostra più accentuata negli esemplari poco abituati al contatto con l’uomo. Ben si adattano alla vita domestica, per quanto abbiano necessità dei propri spazi. Curiosi per natura amano esplorare e convivono pacificamente con altri animali, specie se abituati fin da piccoli.

Cure:
Non necessita di particolari cure, ma è da ricordare che il furetto è un carnivoro che in cattività deve essere nutrito con carne cruda, meglio se di quaglia o coniglio. Se vive in campagna si procurerà con una certa agilità il cibo da sé.

Varietà di colore:
Il furetto è totalmente ricoperto da peluria morbida e fitta. I peli più lunghi normalmente sono scuri e grossi, mentre il sotto pelo è di norma più chiaro e sottile. In ogni caso la colorazione del manto oscilla fra il bianco ed il grigiastro.

Schede Mammiferi