Lontra

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: mustelidae | Specie: lutra lutra

Lontra

Generalità e morfologia:
Dalle dimensioni medie, può raggiungere addirittura i 120 cm di lunghezza, comprensive di coda. E’ dotata di un corpo allungato e fusiforme e di una bella pelliccia che copre l’interezza del suo corpo. Possiede piedi palmati e piccole zampe che pure si presentano robuste. La coda è larga e schiacciata, per facilitarla durante la sua vita acquatica e le orecchie e le narici, piccole per natura, si chiudono ad ogni sua immersione. Gli occhi che la natura le ha regalato sono invece perfetti per la vita in acqua e per la visione subacquea.

 

Habitat:
La vita della lontra è legata al mondo acquatico, per il quale è stata predisposta dalla natura. Vive nei fiumi, nei torrenti, nei laghi, nelle paludi e di norma non disdegna la vita solitaria. Solitamente si ricongiunge con il gruppo solamente durante il periodo degli amori.

Biologia e riproduzione:
Si nutre principalmente di pesce che riesce a catturare con grande capacità. Non di rado consuma anche qualche piccolo mammifero e uccelli di piccole dimensioni ed è ottima cacciatrice delle natrici.

Del periodo riproduttivo si sa poco o niente e le informazioni di cui si dispone sono tutte relative ad esemplari in cattività: si stima comunque che la gestazione non duri più di 71 giorni e che da ogni parto possano nascere al massimo 3 cuccioli.

Varietà di colore:
La pelliccia della lontra è di un caratteristico color bruno sul dorso nonché sulle zampe ma si trasforma in nocciola bianco sul ventre sulla gola e sul petto. Inoltre è spessa, fitta, ma soprattutto impermeabile.

Schede Mammiferi