Ornitorinco
Animali

Ornitorinco

Nome comune: Ornitorinco    Nome scientifico: Ornithorhynchus anatinus
Classe: Mammalia    Ordine: Monotremata    Famiglia: Ornithorhynchidae    Genere: Ornithorhynchus
Ornitorinco
Fonte: http://www.pinterest.com/

La scoperta dell'orntorinco, rtenuto da sempre uno "strano animale" risale al 1799, quando un funzionario del British Museum, ricevette la pelle di uno strano animale trovato in Australia. Il corpo era ricoperto di pelo, le zampe erano palmate e il muso sfoggiva un tipico becco d'anatra. Il funzionario pensò si essere stato vittima di uno scherzo, in realtà questo animale coì strano esiste realmente: è l'ornitorinco. 

Biologia e comportameno dell'Ornitorinco:
L'ornitorinco si trova solo nei fiumi, nei laghi dell'Australia e in Tasmania. L'ornitorinco è un mammifero, ricoperto di peli che nutre i suoi piccoli con il latte mammario. La femmina non possiede però mammelle e allatta i suoi piccoli tramite delle fessure che si trovano sul ventre, i picoli leccano così il latte dal pelo della madre. Anche se mammifero, l'ornitorinco depone le uova, da cui nasce un piccolo ad uovo. Un ornitorinco misura circa 60 cm, di cui 15 di coda.

La sua pelliccia, molto morbida e ricercata è formata da una fitta lanetta grigiastra e da lunghi peli setolosi bruno-nerastri. Questa folta pelliccia gli permette di non soffrire il freddo.

L'arma nascosta dell'Ornitorinco:
I maschi possiedono all'interno delle zampe posteriori uno sperone collegato ad una ghiandola velenifera, usata probabilmente nei combattimenti con gli altri maschi durante la stagione degli amori. Il veleno, non può uccidere un uomo ma provoca un dolore molto acuto. 

Abitudini ed dattameti alla vita acquatica:
L'ornitorinco è ben adattato ad una vita in parte acquatica e in parte terrestre. La sua coda piatta e i piedi palmati lo rendono un abilissimo nuotatore. Gli arti anteriori, muniti di forti unghioni gli servono per scavare profonde tane sulle sponde dei fiumi, dove rimane rintanato tutto il giorno. Le entrate delle tane si trovano aldi sopra del livello dell'acqua, a circa 2 metri, la galleria presenta numerose curve, proseguendo per parecchi metri, alcune anche oltre i 25. All'interno vi abitano da uno a due esemplari, che vi trascorrono le ore più calde. Di notte esce per cibarsi, le sue prede sono molluschi, vermi, crostacei e altri piccoli animali acquatici, che ricerca nel limo del fondo con il suo lungo e sensibile becco. In acqua la vista non viene usata da questi animali che coprono gli occhi, uniti al condotto uditivo, con un'apposita piega della pelle. L'ornitorinco adulto non possiede denti; all'interno della bocca ha delle lamelle cornee che gli servono per triturare il cibo prima di inghiottirlo. Anche sabbia e sassolini, introdotti con il cibo, lo aiutano afrantumarlo. Un ornitorinco vive in media dai 10 ai 15 anni. 

L'ornitorinco stava diventando un animale assai raro a causa della caccia per la sua pelliccia, da tempo è rigidamente protetto. Oltre ai cacciatori, i nemici degli ornitorinchi, sono le volpi, recentemente introdotte in Autralia, anche i conigli europei sono un problema per questi animali, visto che scavano numerose e profonde buche. Solo raramente sono vittime di serpenti o varani.

News
Il veleno della tarantola potrà curare la cartilagine
La cartilagine è un tessuto connettivo che serve a proteggere le ossa durante i...
Antartide, il turismo minaccia la biodiversità
Il crescente turismo nel continente Antartide ed il continuo sviluppo di...
La tenera amicizia tra Koko e Robin Williams
L’intelligenza degli animali è veramente straordinaria. Il protagonista di...
Come beve un gatto?
L’altro giorno vi avevamo pubblicato il video di come beve un cane. Non volendo...
Ultimi articoli pubblicati