Scoiattolo

Classe: mammalia | Ordine: rodentia | Famiglia: sciuridae | Specie: sciurus vulgaris

Acrobati ladruncoli delle foreste, gli scoiattoli hanno il dono di lasciare sempre un bel ricordo ad ogni fuggevole avvistamento fra gli alberi

ScoiattoloLo scoiattolo è un mammifero, roditore appartenente alla famiglia degli Sciuridi. Gli scoiattoli hanno una lunghezza compresa tra i 20 e i 50 cm, posseggono una appariscente coda lunga, piatta e ricoperta da un abbondante e folto pelo.

Lo scoiattolo ha due grandi occhi, zampe anteriori con 4 dita e quelle posteriori invece con 5 dita munite di unghiette acuminate che usa per arrampicarsi sulle cortecce degli alberi. Tra le specie più comuni troviamo lo Scoiattolo comune o Scoiattolo europeo, caratterizzato da corpo agile lungo circa 30 cm con coda lunga che tiene spesso eretta, orecchie grandi munite di un ciuffetto di peli, le zampe anteriori dello scoiattolo comune sono più corte di quelle posteriori, ha una colorazione rossastra ma si possono trovare anche esemplari con il dorso nero o grigio, le parti ventrali sono generalmente più chiare.

Lo scoiattolo possiede un lieve dimorfismo stagionale, quindi in estate sarà possibile trovare nei boschi scoiattoli con colorazioni più rossastre. Mentre in inverno il mantello dello scoiattolo assume una coloraione più scura che tende al bruno – nerastro.

Distribuzione dello scoiattolo:

Lo scoiattolo vive in tutta l’Europa, predilige ambienti di collina e montagla fino ad un’altitudine di 2000 m s.l.m. Come agile arrampicatore lo scoiattolo preferisce le foreste di conifere dove trova i suoi cibi preferiti da sgranocchiare come le pigne, ma non disdegna anche i boschi di latifoglie. Lo sciurus vulgaris è un animale agilissimo, arboricolo scende dagli alberi solo per cercare cibo o per spostarsi in un’altra zona dove corre velocissimo e con grande agilità, lo scoiattolo è diurno, costruisce il nido sugli alberi, spesso utilizza materiale di vecchi nidi di uccelli, di frequente si avvicina alle abitazioni per cercare cibo e se volete ospitarne uno nel vostro giardino potete utilizzare una Casetta per scoiattoli sempre ben fornita di cibo così da ricevere quotidianamente una visita dai nostri piccoli amici.

L’alimentazione dello scoiattolo:

Lo scoiattolo va ghiotto di nocciole, ghiande, noci, cortecce, gemme, pinoli, germogli e gemme ed anche uova di uccelli. Mentre mangia si aiuta con le zampette anteriori che trattengono il cibo.

La riproduzione:

Lo scoiattolo comune si riproduce 2 – 3 volte l’anno, la madre partorisce dopo 40 giorni di gestazione. In genere vengono alla luce 3-4 scoiattolini, ma a volte sono possibili parti fino a sei fratellini.

Altre notizie:

Lo scoiattolo non va in letargo durante l’inverno. Si limita ad alternare periodi di sonno prolungato con periodi di modesta attività per la ricerca del cibo. Uno scoiattolo può vivere fino a 4-5 anni.

Gli scoiattoli nel mondo:

Negli Stati Uniti è presente lo Scoiattolo grigio orientale; Sciurus carolinensis, che abita gran parte di parchi cittadini. In Africa ed in Asia vivono varie specie di Scoiattolo del genere Funambulus, con mantello striato di colore grigio-bruno, per le loro abitudini sono anche detti scoiattoli delle palme striati. In Asia vivono gli scoiattoli dalle dimensioni più grandi, sono della famiglia Ratufa, anche detti Scoiattoli giganti, possiedono un corpo grande che può raggiungere i 50 cm di lunghezza e possono arrivare a pesare fino a 3 kg.

5 Curiosità sugli scoiattoli

  1. Riescono a trovare il cibo anche se coperto da 30cm di neve.
    Durante l’inverno, come ci insegna il piccolo Scrat, è fondamentale trovare continuamente qualcosa da mangiare. Così la natura ha dotato gli scoiattoli di un senso dell’olfatto che gli permette di trovare cibo anche se coperto da un ingente strato di neve.
  2. I denti incisivi degli scoiattoli non smettono mai di crescere.
    E’ una caratteristica comune dei roditori, difatti è da questa loro innata attitudine: di poter rodere che nasce il nome dell’ordine.
  3. Gli scoiattoli possono perdere più del 25% del loro cibo sepolto per mano di altri ladruncoli.
    Molto spesso ciò accade per mano di membri della stessa specie! Accade spesso che gli scoiattoli si comportino come degli accaparratori ossessivi. E’ frequente infatti che accumulino le loro scorte di cibo in diversi luoghi. Resta però molto difficile saperli proteggere e tenerli sott’occhio tutti. Così accade che altri scoiattoli o uccelli possano imbattersi più o meno fortuitamente nello scovare il bottino del povero malcapitato che si vedrà depredare tutta la sua preziosa riserva di cibo.
  4. Durante la fuga corrono a zig zag.
    Quando si sentono minacciati scappano come fulmini senza mai percorrere molta strada lungo la stessa direzione. Questo gli consente sorprendentemente di avere molte chance in più di seminare predatori come gli uccelli rapaci.
  5. Gli scoiattoli possono far finta di scavare una buca per ingannare i ladri di scorte di cibo.
    Può capitare di vedere uno scoiattolo che scava una buca per poi ricoprirla freneticamente senza averci depositato niente. Questo comportamento serve per lasciare delle tracce che possano ingannare i potenziali ladruncoli in zona.

Dai social: la foto del fotografo naturalista

Red Squirrel eating Hazelnut by Ian Marshall on 500px.com

 

Schede Mammiferi