Squali

Classe: chondrichthyes | Ordine: vari | Famiglia: varie | Specie: vari

Squali

Lo squalo è un grande predatore che possiede pochi nemici naturali. Esistono circa 330 specie di squali,la maggior parte ha un corpo idrodinamico, mascelle possenti con file di denti affilati e sensi acuti, specialmente l’olfatto.

Le dimensioni variano dallo squalo balena, il pesce più grande, agli squaloidi, lunghi non più di 30 centimetri.

Più frequenti nelle acque tropicali, si trovano in ogni mare e talvolta si avventurano persino in fiumi tropicali. La maggior parte degli squali si presenta con una forma affusolata, che gli permette di fendere facilmente l’acqua, ma esistono specie adatte alla vita sui fondali con corpo appiattito. Le rigide pinne favoriscono le virate, la propulsione e la stabilità durante il nuoto.

I denti, disposti in file, hanno forme diverse a seconda della dieta e vengono rimpiazzati per tutta la vita dall’animale.

Gli squali possiedono un fegato ricco d’olio che gli favorisce il galleggiamento. Alcune specie devono nuotare costantemente per riempire le branchie d’acqua, mentre altre possono respirare stando ferme.
A seconda delle specie gli squali usano diverse tecniche di caccia. I predatori usano inseguimenti brevi e veloci in alto mare o agguati a sorpresa. Altre specie cercano prede lente o sedentari o raschiano il terreno per cercare animali che vivono in tane. Altri ancora sono “spazzini” e usano il loro olfatto sviluppato per localizzare le carcasse.

Le baie costiere, le barriere coralline e gli atolli sono le zone predilette per il parto o la deposizione delle uova. I piccoli nascono uguali agli adulti, con dentatura funzionante e pronti alla caccia. La loro maturazione è lenta alcune specie diventano adulte a 10 anni, durante questo periodo sono molto vulnerabili agli attacchi dei predatori.

Con l’aumento del consumo della carne di squalo e la popolarità della pesca sportiva, hanno fatto si che si mettessero delle regole per la caccia la protezione delle specie e il controllo delle zone di riproduzione.

Lo squalo bianco:
E’ la specie più conosciuta in quanto è accusata di attaccare spesso l’uomo, ma le ultime ricerche dimostrano che le vittime umane vengono lasciate rapidamente. Reso noto dalla serie cinematografica "Lo squalo", può raggiungere una lunghezza di 8 metri e pesare anche più di 2 tonnellate. Lo si incontra principalmente nelle acque tropicali e temperate di tutto il mondo, occasionalmente anche in quelle fredde.

Si nutre principalmente di grandi animali come delfini e leoni marini, ma caccia comunque qualsiasi altro animale.

Lo Squalo Balena:
Tra le altre specie più conosciute si trova lo squalo balena che può raggiungere una lunghezza di 14 metri e pesare fino a più di 12 tonnellate; abita le acque tropicali e temperate di tutto il mondo. Malgrado le dimensioni è innocuo per l’uomo e si nutre di plancton. Una caratteristica di questo squalo è che si può nutrire in posizione verticale, usando la bocca come un secchio dove mettere il cibo.

Lo Squalo Toro:
Lo squalo toro ha dimensioni più ridotte infatti può misurare fino 4 meri e mezzo e pesare sui 150 kg. Abita l’Atlantico orientale ed occidentale, l’Oceano Indiano meridionale e quello Pacifico occidentale. Gli embrioni di questa specie sono cannibali, infatti si nutrono prima delle uova contenute nella stessa membrana, quelli che sopravvivono escono dall’uovo e mangiano gli altri embrioni che trovano nei due uteri materni fino a quando non resta un solo embrione.

Lo Squalo Tigre:
Lo squalo tigre può misurare fino a 7 metri e mezzo e pesare circa 900 kg. Lo si può incontrare nelle acque temperate e tropicali di tutto il mondo prediligendo le zone costiere. Anch’esso attacca l’uomo come la verdesca che misura circa 4 metri e pesa circa 200 kg. La si può incontrare in tutte le acque temperate e tropicali del mondo. E’ il vertebrato vivente che compie maggiori spostamenti durante le migrazioni.

Lo Squalo Martello:
Lo squalo martello è caratterizzato dalla bizzarra forma del muso che si estende ai lati dove si trovano alle estremità, gli occhi. Le sue dimensioni non superano i 4 metri di lunghezza e i 400 kg di peso. Abita le acque tropicali, subtropicali e temperate di tutto il mondo.

Tra le altre specie più o meno conosciute,ma ugualmente importanti sono da segnalare: lo squalo frangiato, che assomiglia molto ad un’anguilla. Misura circa 2 metri e vive nelle profondità dell’Atlantico orientale, dell’Oceano Indiano sud-orientale e dell’Oceano Pacifico orientale ed occidentale.

Il sagrì negro è un piccolo squalo che raggiunge massimo i 60 centimetri e abita l’Oceano Atlantico orientale. Sulla pelle ha degli organi luminescenti che producono luce.

Lo squalo spallina abita la Nuova Guinea e l’Australia settentrionale e misura fino ad un metro. E’ caratterizzato da macchie scure sul corpo.

Lo squalo Goblin misura fino a 3,3 metri e pesa intorno ai 160 kg. Lo si incontra nell’Atlantico settentrionale,meridionale e orientale, nel Pacifico orientale ed occidentale e nell’Oceano Indiano meridionale. Viene nominato "fossile vivente" in quanto nel corso dei secoli non ha subito sostanziali mutamenti.

Il carcarino misura circa 3,4 metri e pesa intorno ai 230 kg. Abita le zone tropicali e subtropicali di tutto il mondo, ma si avventura spesso anche nei fiumi, ed è molto pericoloso per l’uomo.

Lo squalo angelo è caratterizzato da un corpo piatto che misura fino a 1,5 metri e raggiunge i 27 kg. Lo si incontra principalmente nell’Atlantico nord occidentale. E’ oggetto di pesca commerciale per la pelle,la carne e l’olio.

Lo spinarolo arriva a un massimo di 1,6 metri e può pesare oltre i 9 kg. Vive nei fondali delle acque costiere di tutto il mondo escluse quelle tropicali.

Lo squalo tappeto maculato può arrivare ai 3,2 metri di lunghezza. Vive nelle acque basse della costa giapponese australiana e della Cina meridionale. Il suo corpo maculato e appiattito gli consente di mimetizzarsi col fondale.

Lo squalo leopardo può misurare fino a 2 metri e raggiungere un peso di 32 kg. Lo si può incontrare nel Pacifico nord orientale.

Il megamouth è uno degli squali meno conosciuti scoperto nel 1976 ne sono stati avvistati solo 13 esemplari. Può raggiungere i 5,5 metri e pesare fino a 790 kg. Abita l’Atlantico orientale e occidentale, l’oceano Indiano meridionale, il Pacifico orientale e meridionale. Nell’Indo-Pacifico orientale vivono la pinna nera del reef e la pinna bianca del reef. La prima misura fino a 2 metri e pesa circa 45 kg la seconda misura circa 2 metri e pesa intorno ai 18 kg.

Lo squalo coccodrillo misura intorno al metro ed abita il Pacifico e l’Atlantico orientale e l’oceano Indiano nord-occidentale. Come per i piccoli dello squalo toro gli embrioni dello squalo coccodrillo praticano il cannibalismo all’interno del ventre materno, mangiandosi l’uno con l’altro fino al momento della nascita. Di norma sopravvivono solo 2 piccoli per utero che riescono a complete lo sviluppo.

Lo squalo limone attacca l’uomo se provocato. Lo si può incontrare nel Pacifico orientale e nell’Atlantico orientale ed occidentale. Misura circa 3,4 metri e pesa 185 kg. Il sei branchie è caratterizzato da 6 fessure branchiali, pesa intorno ai 600 kg e misura circa 4,8 metri. Vive nelle acque tropicale e temperate di tutto il mondo.

Lo squalo pigmeo spinoso è lungo circa 25 cm, è uno degli squalo più piccoli del mondo. Sul ventre e sui fianchi presenta degli organi che producono luce che lo rendono difficilmente individuabile per i predatori. La su area di diffusione va dall’Atantico settentrionale e sud occidentale all’oceano Indiano orientale fino al Pacifico occidentale.

Lo squalo nutrice può ”camminare” sul fondo utilizzando le pinne pettorali come arti. Misura circa 4,3 metri e pesa 150 kg. Vive nel Pacifico orientale e nell’Atlantico orientale ed occidentale. Solitamente non rappresenta un pericolo per l’uomo ma se minacciato può afferrare la vittima con violenti morsi.

Lo squalo volpe ha una forma molto caratteristica in quanto il lobo superiore della pinna caudale è lungo quasi quanto il resto del corpo. Questa coda serve per attaccare le prede e come strumento di difesa contro i predatori marini e umani, un colpo della loro coda potrebbe decapitare un uomo. Normalmente vive nlele profondità delle acque temperate e tropicali di tutto il mondo. Il suo peso può raggiungere i 450 kg, e può misurare fino a 5,5 metri.

Il pesce porco può raggiungere il metro e mezzo ed abita l’Oceano Atlantico orientale ed il Mediterraneo.

Lo squalo sega giapponese si distingue della razza dei pesce sega per la presenza delle fessure branchiali ai lati e di un paio di barbigli situati sotto la sega. Misura circa 1,5 metri ed abita il Pacifico nord-occidentale. I piccoli dello squalo sega nascono muniti di grandi denti ma fin quando rimangono nel corpo della madre stanno ripiegati per non ferirla.

Lo squalo spinoso misura circa 4 metri di lunghezza e può arrivare a pesare fino a 220 kg. Vive nell’Oceano Pacifico occidentale, orientale e centrale.

Lo squalo zebra misua fino ad un massimo di 3 metri e mezzo e pesa circa 30kg. La sua area di distribuzione comprende l’Indo-Pacifico.

Il mako pinna corta è forse lo squalo più veloce del mondo; durante gli inseguimenti o quando viene arpionato può compiere grandi balzi al di fuori dell’acqua. Le sue dimensioni raggiungono i 4 metri di lunghezza e i 570 kg circa di peso. Abita le zone temperate e tropicali di tutto il mondo.

Il macchie bianche del bambù è caratterizzato da un corpo affusolato con macche bianche sfondo scuro e strisce trasversali di colore più scuro. Molto noto agli appassionati di acquari marini abita l’Indo-Pacifico.  Può raggiungere i 95 centimetri di lunghezza.

Lo squalo elefante è, dopo lo squalo balena, il pesce più grande del mondo,misura infatti fino a 15 metri di lunghezza e pesa fino a 6 tonnellate. Vive nelle acque temperate e fredde di tutto il mondo.

Lo squalo del ventre misura circa 1 metro ed abita il Pacifico nord orientale e meridionale.

Il cornuto del Pacifico è uno squalo molto lento e solitario che vive nei fondali del Pacifico nord orientale. Con le sue flessibili e sviluppate pinne pari riesce a ”camminare” sul fondo.Può arrivare a misurare 1,2 metri e pesare oltre 10 kg.

Il palombo misura fino a 1,6 metri e può pesare fino a 13 kg. Vive nell’Atlantico orientale e nel Mediterraneo dove viene pescato per ragioni commerciali lungo le coste dell’Africa.

Lo squalo di Port Jackson è caratterizzato da una testa sovradimensionata e nodosa, forti mascelle e denti in grado di frantumare qualsiasi cosa. Può raggiungere fino a 1,7 metri, lo si può incontrare in Australia, in Nuova Zelanda e in Tasmania.
Infine,tra le specie più importanti degli squali, va menzionato il Gattuccio o ”rossetto minore”  che è lo squalo più comune in Europa, dove viene pescato per usi alimentare e per l’olio che se ne ricava. Può misurare fino a 1 metro e pesare sui 3 kg. Lo si trova nel Pacifico orientale,nel Mediterraneo e nell’Atlantico.

Schede Mammiferi