Avvoltoio

Classe: aves | Ordine: vari | Famiglia: varie | Specie: vari

Avvoltoio

Generalità e morfologia:
Esistono varie specie di avvoltoi che vivono in varie parti del pianeta. In America si trovano il re degli avvoltoi o avvoltoio papa il galinazu o urubu o avvoltoio nero l’ avvoltoio dal collo rosso l’ avvoltoio dal capo giallo e l’ avvoltoio della California. Le altre due specie l’ avvoltoio monaco e il grifone o avvoltoio fulvo abitano invece zone dell’ Europa dell’ Asia e dell’ Africa. L’ avvoltoio misura circa 1 15 m di lunghezza e pesano più di 12 kg con un’ apertura alare che può raggiungere i 2 87 m. La testa e la parte anteriore del collo sono ricoperti da un piumino grigio corto e riccio. Il resto del collo in parte nudo è bluastro con la base circondata da un collare di piume brune corte e larghe a barbe decomposte. Il corpo è bruno scuro con qualche macchia chiara.

E’ un uccello stanziale. Quando vola ricorda l’ aquila reale per la forma delle ali e per la lunghezza della coda.

Si nutre di carogne di cui preferisce le parti muscolose divorando le viscere solo in caso di stretta necessità .
Il suo becco robusto gli consente di triturare anche le ossa. Sembra che attacchi anche animali vivi come marmotte piccoli agnelli e tartarughe. Poco socievole vive in piccoli gruppi da sei a otto individui.

Riproduzione:
L’ avvoltoio non nidifica in colonie come altre specie della famiglia bensì isolatamente e quasi sempre su un albero. E’ eccezionale trovare su una parete rocciosa il suo nido molto voluminoso che può raggiungere i due metri di diametro. Si compone di una base di rame grossi sormontati da uno strato di rami più fini e di uno strato di ramoscelli secchi e sottili i quali formano una conca appiattita tappezzata di ciuffi d’ erba e lembi di scorze. Verso la fine di febbraio le femmine vi depongono un uovo bianco spesso macchiettato di rossiccio che i genitori covano alternativamente per 53 giorni circa. Il piccolo esce dall’ uovo rivestito di un piumino spesso bianco e lanoso. Vola a quattro mesi. I genitori gli forniscono abbondante cibo. Alla vista di un cacciatore i genitori accorrono presso il nido però rimangono a volteggiare a una certa distanza e sempre fuori tiro.
Sembra che le coppie non si riproducano tutti gli anni tuttavia occupano il medesimo nido anche quando la femmina non vi depone le uova. Il grifone si distingue per la lunghezza del collo parzialmente ricoperto da un piumino serico e biancastro e per il collare bianco. Misura da un metro a 1,10 metri pesa circa 7 kg ed è dotato di enormi ali dall’ apertura di circa 2,80 m. Il corpo è color sabbia le ali e la coda sono nerastre. Nidifica nelle penisole iberica e balcanica nelle isole del Mediterraneo nell’ Asia minore nell’ Asia centrale e nell’ Africa del nord. E’ un migratore parziale; è un uccello di roccia e raramente lo si incontra in pianura. Si sposta con agilità sul terreno e corre con una velocità tale che l’ uomo stenterebbe a raggiungerlo. Ha indole violenta e irascibile e sembra abbia facoltà intellettive limitate rispetto a quelle delle altre specie. Vive in gruppi numerosi nidifica in colonie e si unisce all’ occasione ad altre specie anche se genera spesso liti accesissime.
Quando mangia una carogna ne estrae le viscere. Dopo il pasto ha un aspetto ripugnante tutto sporco di sangue e di viscere.
Il suo nido generalmente costituito da un sottile strato di ramoscelli è posto quasi sempre in un luogo nascosto:fessure delle rocce rupi sporgenti caverne eccetera. Verso la metà di marzo la femmina depone un uovo bianco grosso come quello di un’ oca che cova per 52 giorni con l’ aiuto del maschio. Al minimo allarme fanno capolino dal bordo del nido cercando di scoprire la causa del disturbo dopodiché tornano agnuno alla propria occupazione. Il nuovo nato che ricorda un enorme fiocco di lana trascorre più di 4 mesi nel nido durante i quali i genitori lo nutrono dapprima con cibi rigurgitati in seguito a carne putrefatta. Ottimo volatore e planatore il grifone come tutti gli uccelli di grande mole è minacciato di estinzione.

Le altre specie di avvoltoio differenziano da queste per le zone dove vivono che variano da tutte le zone dell’ America dal Canada all’ Argentina. Poi differenziano più che altro per il colore del piumaggio e le dimensioni dell’ uccello. Le abitudini rimangono più o meno sempre le stesse delle altre specie.

Schede Uccelli