Home Elenchi speciali Gli 8 rettili più pericolosi del mondo

Gli 8 rettili più pericolosi del mondo

Coccodrillo - RettileTutti gli animali attirano l’attenzione per determinati motivi, sia per il loro aspetto fisico, il loro comportamento o la loro rarità. Tuttavia, i rettili spesso destano particolare interesse per la grande diversità di specie che compongono questa classe del regno animale.
Mentre alcuni rettili sono adottati come animali domestici e conquistano l’amore dei bambini (come le tartarughe), alcune specie suscitano grande paura per la loro forza , il loro veleno e o il loro pericolo, come ad esempio coccodrilli e serpenti.

No products found.

Certo, dobbiamo capire che nessun animale è crudele o cattivo per natura , come sentiamo ancora in certe occasioni. Possiedono semplicemente determinati meccanismi e abilità di caccia e difesa che possono renderli potenzialmente letali per gli esseri umani e altri animali che minacciano il loro benessere o invadono il loro territorio.

Di seguito ti presentiamo alcune curiosità sugli 8 rettili più pericolosi al mondo .

1. Cobra reale (Ophiophagus hannah)

Il cobra reale è il primo in ogni classifica dei serpenti più velenosi del mondo . Il suo veleno è uno dei più potenti e complessi attualmente conosciuti, con una rapida azione cardiotossica e neurotossica. Iniettando il suo veleno nel corpo della sua preda, le sue tossine sono in grado di colpire direttamente il cuore e il sistema nervoso.

I cobra reali sono originari del sud-est asiatico, dell’India e della Cina meridionale.
Il suo corpo sottile può superare i 5 metri di lunghezza e per distinguerlo da altre specie, è sufficiente osservare la forma e le grandi dimensioni della sua testa , che sono unici al mondo.

2. Serpenti di Taipan

I serpenti di Taipan (o semplicemente taipan) costituiscono un genere numeroso di serpenti originari dell’Oceania . Queste specie potrebbero lottare per il primo posto nella nostra lista dei rettili più pericolosi del mondo con il cobra reale.
Il loro veleno è uno dei più tossici attualmente conosciuti ed è fino a 400 volte più letale del veleno di un serpente a sonagli.

3. Russell’s viper

Probabilmente, la vipera di Russell, nota anche come vipera di catena, è il tipo di serpente che ha causato il maggior numero di incidenti con gli umani. Non solo per il suo veleno estremamente tossico, ma anche per la sua natura aggressiva. Pertanto, non potremmo non menzionarla tra i rettili più pericolosi del mondo.

Queste vipere sono originarie dell’India, di Taiwan, della Cina meridionale e del sud-est asiatico.
Nonostante le loro piccole dimensioni (di solito misurano tra 1 e 1,5 metri), queste vipere si distinguono per forza, agilità e robustezza.

4. Black mamba

Il mamba nero è il serpente più velenoso del continente africano, da dove proviene, e anche uno degli animali più velenosi del mondo. Il suo nome particolare è dovuto al fatto che la parte interna della bocca è completamente nera , il che conferisce loro un aspetto molto particolare.

È serpente molto grande e di solito misura tra 2,5 e 4 metri, ma nonostante questo possiede una notevole agilità.
Sebbene il il loro aspetto sia abbastanza spaventoso, i mamba neri tendono ad essere più elusivi e attaccano solo quando si sentiranno minacciati. In questi casi, il loro potente veleno colpirà il cuore e il sistema nervoso: un attacco risulterà letale se la vittima non riceverà soccorso in tempi rapidi.

5. Coccodrillo marino

Il coccodrillo di acqua salata, noto anche come coccodrillo marino, è il più grande rettile conosciuto oggi: i maschi adulti possono misurare fino a 7 metri di lunghezza, con un peso fino a 1500 chili. Mentre le femmine misurano tra 2 e 3,5 metri, con un peso corporeo medio di 500 chili.

I coccodrilli marini vivono principalmente nelle aree paludose di Australia, Indocina, Malesia, Filippine, Indonesia, Nuova Guinea, India, Sri Lanka e Bangladesh.
Tuttavia, poiché sono eccellenti nuotatori, possono andare in acque aperte e migrare temporaneamente anche sulle coste della Polinesia francese e delle Isole Salomone.
Nel loro habitat, questi coccodrilli sono davvero dei “super predatori”: il loro morso è il più potente tra i rettili e uno dei più potenti del regno animale.

In generale, si comportano come cacciatori opportunisti, sperando che qualche preda si avvicini all’acqua per poi attaccare.
A causa della sua natura reattiva e territoriale, i coccodrilli di acqua salata effettuano annualmente numerosi attacchi su esseri umani, costituendo un altro dei rettili più pericolosi del mondo.

6. Alligatore o caimano nero

Il caimano nero è l’unica specie di melanosuco che non si estinta. È uno dei più grandi coccodrilli al mondo, con un corpo che può raggiungere i 6 metri di lunghezza.

Questi enormi alligatori sono originari del Sud America e vivono principalmente nelle fresche acque dell’Amazzonia.
Insieme a giaguari e anaconde, sono considerati i migliori predatori dei loro ecosistemi: la loro dieta spazia da piccoli mammiferi, uccelli e pesci a grandi animali, come scimmie, capibara e cinghiali.

Oltre ad essere un eccellente nuotatore, l’alligatore nero è anche molto intelligente e abile nell’attaccare la sua preda, essendo un cacciatore implacabile con mascelle molto potenti.

7. Drago di Komodo

Il famoso e temuto Drago di Komodo è un rettile gigante, che può raggiungere i 3 metri di lunghezza e pesare fino a 90 chili.
È la più grande specie di lucertola conosciuta oggi, essendo endemica delle isole vulcaniche dell’Indonesia.

I draghi di Komodo sono predatori per eccellenza e sono al vertice della catena alimentare nel loro habitat naturale.
La loro tecnica di caccia consiste nell’immobilizzare la preda con le tossine presenti nella loro saliva , per poi usare i loro denti potenti e affilati per nutrirsi: non usano quindi il velesono per uccidere la preda, ma per renderla incapace di agire, impedendogli di sfuggire al suo attacco.

Gli attacchi dei draghi di Komodo a danno dell’uomo sono abbastanza rari considerando l’habitat di questi animali e considerando che gli umani non fanno parte della loro catena trofica naturale.
Tuttavia, quando minacciato o percepito un invasore nel suo ambiente, questo rettile gigante può attaccare per garantirne la sopravvivenza.

8. Tartaruga alligatore

Poche persone penserebbero a una tartaruga come uno dei rettili più pericolosi del mondo, specialmente se li confrontiamo con serpenti velenosi o coccodrilli giganti.
Tuttavia, le tartarughe alligatore, hanno una presenza imponente, un morso potente e un carattere un po’ “feroce” (anche se sono meno aggressive delle tartarughe mordenti).
Il loro habitat naturale è nei dintorni e vicino al fiume Mississippi (USA).

A differenza della maggior parte delle tartarughe, che di solito ispirano tranquillità, l’aspetto delle tartarughe alligatore non è molto attraente. Le sue caratteristiche fisiche più sorprendenti sono: il picco frontale affilato, la testa grande e robusta, il carapace con disegni appuntiti, la pelle squamosa e la coda lunga che può avere le stesse dimensioni del corpo dell’animale.

Le tartarughe alligatore usano la loro lingua vermiforme di colore rosso per simulare i movimenti dei vermi, mentre aspettano che il pesce venga attratto da questa illusione.
A proposito di morso, si stima che una tartaruga alligatore potrebbe strappare la mano di una persona adulta , ed è per questo che non la lasciamo fuori dalla nostra lista dei rettili più pericolosi del mondo!