Home Razze di cani Il cane Corso

Il cane Corso

99

Il cane Corso è un molosside di origine italiana diffuso in principal modo nelle Puglie. La sua peculiarità è che risulta più lungo che alto, possiede una grande forza e resistenza.

Alcune piccole curiosità

Il cane Corso ha origini molto antiche. La sua origine è italiana ed è stato utilizzato per moltissimo tempo dai legionari romani per le operazioni belliche.

Infatti protetti con delle armature di cuoio, erano soliti trasportare sul dorso dei recipienti con delle pece bollente.

La finalità era quella di creare subbuglio nel bel mezzo del combattimento in modo tale da ottenere la vittoria contro i nemici.

Grazie alla sua versatilità, il cane Corso è stato impiegato con il tempo anche ad altre mansioni: custode delle masserie, delle mandrie, guardia del corpo, cane da guardia, cane da caccia. In quest’ultimo caso, l’animale è stato utilizzato in modo specifico a cacciare la selvaggina. Il suo compito è stato quello di scovare l’animale, inseguirlo e attendere che i cacciatori arrivassero nel luogo di destinazione per sparare poi a colpo sicuro.

Oltre alla caccia alla selvaggina, questa razza canina è stata usata anche per la caccia al tasso. L’operazione si svolgeva di notte, i cacciatori non potendo dare la caccia a quell’ora con armi da fuoco, utilizzavano il cane Corso. Bastava  un loro semplice morso alla nuca per uccidere l’animale.

Agli inizi degli anni ‘70 questa razza era destinata all’estinzione, ma grazie all’interessamento di alcuni cinofili ecco che sono riusciti ad eseguire una sorta di recupero.

Cane Corso: docile e affettuoso

Nonostante questa razza canina è stata utilizzata per secoli come cane da caccia o per le operazioni belliche, è un animale che ama stare in particolar modo con i bambini. All’apparenza può ingannare vista la sua imponenza, tuttavia gli piace giocare con i piccoli. E’ un cane estremamente intelligente, mansueto, facile da addestrare.

Non è indicato per le persone sedentarie, poichè ha bisogno di molto movimento.

Va precisato che può presentare ostilità e manifestare una dose di aggressività nei confronti di altri animali di taglia grande o dei suoi stessi simili dello stesso sesso.

L’alimentazione del cane corso: come sceglierla nel modo giusto

La sua alimentazione non necessita di particolari riguardi. L’unica accortezza da tenere bene in mente è quella di garantirgli pasti sani e bilanciati.

Non necessita di grandi quantità di cibo, ma è opportuno con l’avanzare dell’età, diminuire la quantità giornaliera.

E’ possibile somministrargli riso cotto o pasta, carne leggermente scottata, pane secco, eventualmente, ma sotto stretto controllo del veterinario, integratori a base di vitamine  o sali minerali.

Il suo aspetto

E’ di taglia medio-grande, la testa è ben proporzionata rispetto al corpo, il muso è largo, il tartufo nero o grigio, gli occhi sono scuri e di media grandezza, le orecchie hanno una forma triangolare e si presentano ben dritte.

L’altezza per gli esemplari maschi varia da 64 cm a 68 cm, le femmine invece sono più basse e l’altezza va dai 60 cm ai 64 cm. Il peso dei maschi è sui 45-50 kg, mentre per le femmine dai 40/ 45 kg. Il pelo è ben aderente alla pelle, si presenta corto e ben robusto. In inverno è presente altresì il sottopelo che assicura un’ottima impermeabilità.

Il cane Corso può essere pericoloso?

Erroneamente a quanti molti pensano non è una razza canina aggressiva o pericolosa. E’ chiaro che se viene addestrata ad attaccare non resterà impassibile. In realtà se l’animale viene circondato dall’amore e dell’affetto si rivela un buon animale da compagnia soprattutto con i bambini il quale ama giocare con loro.

E’ un esemplare molto coraggioso e talvolta non riesce proprio ad andare d’accordo con i suoi simili.