Lofiformi

I Lofiformi sono un ordine di pesci che abitano per lo più gli abissi. Si tratta di pesci marini che si distinguono dagli altri ordini per via di una testa di grandezza maggiore in confronto a tutti gli altri pesci marini ed abissali. E’ proprio il loro aspetto a farci comprendere immediatamente che appartengono all’ordine dei Lofiformi.

La bocca è molto grande ed è ricca di denti aguzzi. I Lofiformi si identificano principalmente nella Rana pescatrice: la più grande differenza in confronto a tutti gli altri pesci, marini e non solo, riguarda la presenza di un’appendice alla cui sommità è presente una sorta di tondo in grao di accendersi ed illuminarsi, capacità molto importante negli abissi.

L’altra caratteristica fisica riguarda la presenza di apparati digerenti, in particolar modo lo stomaco, elastici: consentono a questi animali di ingerire prede significativamente più grandi di loro, fino al doppio. La taglia dei Lofiformi non è molto grande. Fa eccezione la rana pescatrice che può arrivare a pesare fino a 50 chili.

La distribuzione a livello mondiale è molto omogenea, infatti possiamo trovare i Lofiformi in tutti gli oceani, a patto che vivano nelle profondità. Il dimorfismo sessuale è piuttosto evidenti perché tutte le femmine Lofiformi sono evidentemente più grandi dei maschi quindi è facile distinguerle con una rapida occhiata.

L’alimentazione è carnivora: questi pesci sono predatori e vanno alla ricerca di tutte le forme di vita presenti negli abissi. Per testimoniare questo forte istinto predatorio, in assenza di cibo (anche se non si tratta di un’assenza preoccupante) i Lofiformi possono ricorrere al cannibalismo.

Sono animali ovipari e le uova non vengono deposte negli abissi, ma abbastanza più in alto in maniera tale che siano al riparo dai potenziali predatori. I cuccioli, appena nati, sanno già qual è il loro posto e si dirigono immediatamente nelle profondità.