Categoria: Ambienti naturali



Taiga

Paesaggio continentale per eccellenza, la Taiga è uno dei biomi terrestri principali e maggiormente esteso. Consiste principalmente in foreste di conifere che vestono le regioni sub artiche boreali, l’Eurasia e l’America. Per avere un’idea della vastità della Taiga basti pensare che costituisce un terzo delle foreste terrestri. Clima:Limitata a nord dalla Tundra artica e...
Leggi l'articolo

Tundra

Quando si parla di tundra, ci si riferisce ad un’ampia formazione vegetale, uno dei principali biomi terrestri, che è comune delle regioni subpolari. Il tratto maggiormente caratteristico della tundra è la quasi totale assenza di piante. Le crescita delle specie arboree è infatti ostacolata dalle bassissime temperature cui è soggetta la zona, e dalla...
Leggi l'articolo

Macchia mediterranea

Il principale degli ecosistemi mediterranei, la macchia mediterranea è ben nota per i suoi colori e per il suo profumo. Caratterizzata da formazioni vegetali arbustive dotate di foglie normalmente persistenti, coriacee poco ampie e lucide, l’altezza della macchia mediterranea è decisamente variabile: può raggiungere i 4 metri e di norma non è mai più...
Leggi l'articolo

Prateria

Caratterizzata dalla presenza di piante basse e erbe, la prateria è un paesaggio naturale piano e privo di rilievi topografici degni di nota.  Di norma occupa zone interne ai continenti, clima e assenza di precipitazioni sufficienti, limita notevolmente la presenza di arbusti e foreste.  Clima e tipologie:Non esiste un solo tipo di prateria, quindi...
Leggi l'articolo

Regioni polari

Affascinano per il loro mistero e la loro lontananza. Irraggiungibili, candide come la neve e freddissime, le Regioni Polari sono quelle aree terrestri che circondano i due poli.  Mentre l’Artide, detta anche Circolo Polare Artico, circonda il Polo Nord e si trova a 60 ° di latitudine nord, l’Antartide, la regione più meridionale di...
Leggi l'articolo

Savana

Si tratta di uno dei biomi terrestri più noti e suggestivi, caratterizzato dalla presenza di una vegetazione tipicamente erbosa. Confina normalmente con ambienti quali la foresta pluviale, il deserto o la steppa in Africa centrale, Sudamerica, Indocina, Australia ed India, non di rado la savana si trova anche in altre latitudini. Clima:Uno dei tratti...
Leggi l'articolo

Steppa

Paesaggio naturale reso celebre dal cinema e dai romanzi, la steppa appare con una fredda prateria abitata per lo più da graminacee e arbusti che comunque compaiono solo in prossimità di fiumi e laghi. Clima:La steppa è caratterizzata da un clima continentale nel quale sono comuni le forti escursioni termiche. Le estati della steppa...
Leggi l'articolo

Alta montagna

Quando si parla di alta montagna ci si riferisce normalmente a quelle zone montagnose con un’altitudine superiore ai 1500 metri. Messa spesso in contrapposizione con la bassa montagna, di norma si definisce l’alta montagna in base alla difficoltà di scalata o alla tipologia di vegetazione che l’arricchisce.  Clima:L’alta montagna è caratterizzata da un clima...
Leggi l'articolo

Deserto

Quando si parla di deserto comunemente si immaginano superfici terrestri desolate e disabitate, caratterizzate da terreni aridi, da una vegetazione che scarseggia e da piogge pressoché inesistenti. Una definizione di questo tipo fa considerare desertiche anche le regioni polari, alcune realtà montagnose, collinari e pianeggianti. Non è infatti detto che il territorio desertico sia...
Leggi l'articolo

Foresta pluviale

Tratto che contraddistingue la foresta pluviale è l’alta piovosità annuale, che ne determina aspetto e habitat. Basti pensare le precipitazioni all’interno di un anno sono comprese fra i 1750 ed i 2000 millimetri. Da ospitalità ai due terzi delle specie vegetali ed animali presenti sulla Terra e secondo teorie scientifiche ben accreditate, una buona...
Leggi l'articolo