I 10 serpenti più velenosi al mondo

Al mondo esistono all’incirca 350 razze di serpenti velenosi e la maggior parte di esse sono originarie del continente australiano e asiatico. I serpenti iniettano il veleno attraverso il loro morso. Attaccano solo per nutrirsi o se si sentono minacciati. Il veleno iniettato può essere di due tipi: emotossico e neurotossico.

Ma quali sono i dieci serpenti più velenosi al mondo?

Il più velenoso in assoluto è il serpente Taipan, un serpente che vive in Australia e di cui si conoscono tre specie: il Taipan dell’interno (più velenoso in assoluto), il Taipan costiero e il Taipan temporalis. Questi serpenti sono lunghi all’incirca tre metri e il loro corpo produce il veleno più potente al mondo. Sono molto veloci e rapidi e si nutrono principalmente di mammiferi. Hanno la testa piccola, la coda sottile e sono di colore marrone con sfumature più tendenti al giallo.

È australiano anche il secondo serpente più velenoso al mondo, il Serpente Bruno occidentale. Basta, infatti, una goccia del suo veleno neurotossico per uccidere un essere umano. Può raggiungere i tre metri di lunghezza e ha una colorazione bruna uniforme su tutto il corpo.

Al terzo posto troviamo il Mamba nero che oltre a possedere un morso micidiale è anche il serpente più veloce del modo. Vive nelle foreste dell’Africa equatoriale e si riconosce per la colorazione olivastra. Il nome deriva dal colore dell’interno della bocca che è nerissima. È lungo circa 4 metro e il suo morso è fatale nel 100% dei casi.

Al quarto e quinto posto due serpenti della famiglia dei cobra, il Cobra Delle Filippine e il Cobra Reale, entrambi originari dell’India e del sud est asiatico . Il primo possiede il veleno più potente della famiglia dei cobra, capace di uccidere in 30 minuti. Una sua caratteristica è quella di riuscire a sputare il veleno fino a tre metri di distanza.

Al sesto e settimo posto due vipere, la Vipera della morte e la Vipera di Russell. La prima è originaria dell’Australia, mentre la seconda del sud est asiatico. Entrambe si riconoscono per la testa triangolare, tipica Delle vipere e per il corpo tozzo. Il veleno della Vipera della morte è neurotossico, porta alla paralisi degli arti e degli organi e conduce alla morte in sei ore.

All’ottavo posto un altro serpente australiano, il Serpente Tigre, dotato di un potentissimo veleno neurotossico che uccide in meno di mezz’ora

Al nono posto c’è il Bungaro Fasciato, un serpente del sud est asiatico, così chiamato per la caratteristica decorazione a fasce nere della pelle. La neurotossina presente nel suo veleno uccide nel 50% dei casi.

Al decimo posto, infine, il famigerato Serpente a sonagli americano. Facilmente riconoscibile per la coda dotata di un caratteristico sonaglio utilizzato per spaventare le prede. Questo serpente inietta nelle prese un veleno emotossico che colpisce gli organi interni, portando alla morte in pochi minuti o ore, a seconda delle dimensioni della vittima.

I 10 Serpenti più velenosi al mondo

  1. Taipan
  2. Serpente bruno occidentale
  3. Mamba nero
  4. Cobra delle Filippine
  5. Cobra reale
  6. Vipera della morte
  7. Vipera di Russel
  8. Serpente tigre
  9. Bungaro fasciato
  10. Serpente a sonagli